Portale Trasparenza Comune di Cantello - COSA FARE PER CHI INTENDE SPOSARSI

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

COSA FARE PER CHI INTENDE SPOSARSI
Uffici responsabili
DEMOGRAFICI E STATO CIVILE
Descrizione

Per sposarsi con rito civile

Le pubblicazioni
Per poter celebrare un matrimonio civile, gli sposi devono presentarsi all'Ufficio dello Stato Civile con i propri documenti d’identità, per l’adempimento delle pubblicazioni, con le quali i nubendi rendono nota la loro intenzione di unirsi in matrimonio al fine della verifica dell’inesistenza di impedimenti. Se gli sposi risiedono in Comuni diversi, le pubblicazioni vanno effettuate in entrambi i luoghi; sarà l’Ufficiale di Stato Civile a cui vengono richieste per primo (generalmente quello del Comune ove avverrà la cerimonia) a chiederlo al collega dell’altro Comune interessato.
La pubblicazione di matrimonio, per avere valore legale, deve avvenire esclusivamente on-line all’albo pretorio informatico, piattaforma presente nel sito www.comune.cantello.va.it, e deve essere firmata digitalmente dall’Ufficiale di Stato Civile.
Conclusa la procedura di pubblicazione di matrimonio, il Comune rilascia il Certificato di avvenuta pubblicazione.
Per matrimoni da celebrare a Cantello il certificato viene conservato dall’Ufficio dello Stato Civile. Per questi matrimoni è necessario prenotare la sala consiliare con un certo anticipo.
Per matrimoni in altro Comune, previa apposita istanza, gli sposi dovranno ritirare l’atto di delega e consegnarlo all’Ufficio di Stato Civile del Comune scelto per la celebrazione.
Per matrimoni in Cantello di sposi provenienti da altro Comune, gli sposi dovranno essere muniti di atto di delega.

Costi
La pubblicazione di matrimonio non ha costi. Tuttavia sulla stessa deve essere apposto il bollo di € 14,62, n. 1 se entrambi gli sposi sono residenti in Cantello, n. 2 se gli sposi sono residenti in Comuni diversi.

Sede e costi per la cerimonia
La sede per la celebrazione dei matrimoni è la Sala Consiliare (ingresso da Piazza Monte Grappa). Le celebrazioni si svolgono secondo le seguenti modalità e con i seguenti costi:
- con uno o entrambi gli sposi residenti in Cantello e celebrazione in orari d’ufficio: senza spese

- con uno o entrambi gli sposi residenti in Cantello e celebrazione fuori degli orari d’ufficio:  € 130=
- con entrambi gli sposi non residenti in Cantello e celebrazione in orari d’ufficio: € 200=
- con entrambi gli sposi non residenti in Cantello e celebrazione fuori degli orari d’ufficio: € 400=
- per le coppie residenti, se richiedono la celebrazione di domenica o nei giorni festivi: € 500=
- per le coppie non residenti, se richiedono la celebrazione di domenica o nei giorni festivi € 1.000=

Testimoni
Alla celebrazione dovranno essere presenti due testimoni con documenti d’identità in corso di validità, la cui identità dovrà essere resa nota anticipatamente.

Varie
Il matrimonio può essere celebrato da qualsiasi cittadino italiano in possesso dei requisiti per la elezione a Consigliere Comunale; però il Sindaco deve firmare un atto di delega e questo va trasmesso al Prefetto.

Per sposarsi con rito religioso (con effetti civili)
Per poter celebrare un matrimonio religioso (rito cattolico o altro rito riconosciuto dallo Stato Italiano) gli sposi devono presentarsi all'Ufficio dello Stato Civile con:
- documenti di identità
- richiesta di pubblicazioni civili rilasciata dal Ministro di Culto che ha proceduto alle pubblicazioni religiose

Conclusa la procedura di pubblicazione di matrimonio, il Comune rilascia il Certificato di avvenuta pubblicazione, documento da consegnare al Ministro di Culto che celebrerà il matrimonio.


Per presentare la pratica, rivolgersi a:
Ufficio Stato Civile presso i servizi demografici

Orari ricevimento

Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato 10,00-12,30
Martedì 16,00-18,00


Notizie utili sul matrimonio


Regime patrimoniale
Il matrimonio comporta automaticamente il regime patrimoniale di comunione dei beni (solo per gli acquisti effettuati dopo il matrimonio).
I coniugi possono scegliere il regime di separazione dei beni, dichiarandolo all'atto del matrimonio, oppure dopo, davanti a un notaio.
In caso di separazione dei beni ciascun coniuge rimane proprietario esclusivo anche dei beni che ha acquistato dopo il matrimonio.

Nuovo matrimonio dopo un divorzio
Se esiste un divorzio precedente, non è necessario presentare alcun documento, ma occorre accertarsi che la situazione anagrafica sia aggiornata, prima di avviare la procedura di pubblicazione.
 

Documenti per il matrimonio: casi particolari

Copia della sentenza di divorzio emessa dall'autorità estera, tradotta e legalizzata
Per i cittadini italiani residenti in Italia che hanno ottenuto il divorzio all'estero.

Autorizzazione del Tribunale per i minorenni
Per chi ha compiuto 16 anni e intende contrarre matrimonio prima della maggiore età.

Nullaosta o certificato di capacità matrimoniale per i cittadini stranieri
Il nullaosta e il certificato di capacità matrimoniale sono rilasciati dall’autorità diplomatica competente del proprio paese.
Il nullaosta deve essere preventivamente legalizzato presso la Prefettura di Varese, se non vi sono convenzioni internazionali tra l'Italia e lo Stato di appartenenza dello sposo o della sposa che ne stabiliscano l'esenzione.
Se il nullaosta presenta dati anagrafici incompleti, è necessario anche un estratto di nascita su modello plurilingue o tradotto da Consolato, Ambasciata o perito traduttore e legalizzato.

Per i Residenti all'Estero: se entrambi gli sposi sono residenti all'estero (iscritti all'AIRE) la pubblicazioni di matrimonio vanno eseguite rivolgendosi al Consolato Italiano competente per territorio rispetto all'indirizzo di residenza. Se uno solo degli sposi è residente all'estero (iscritto all'AIRE) e l'altro è residente a Cantello le pubblicazioni possono essere fatte indistintamente presso il Consolato o presso il Comune. E' comunque suggeribile eseguirle nel luogo dove verrà celebrato il matrimonio.
 

Chi contattare
Altre strutture che si occupano del procedimento
Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
Contenuto inserito il 30-09-2013 aggiornato al 30-09-2013

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Monte Grappa, 1 - 21050 Cantello (VA)
PEC comunedicantello@postecert.it
Centralino +39.0332.419111
P. IVA 00404280125
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it