Portale Trasparenza Comune di Cantello - CAMBIO DI RESIDENZA

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

CAMBIO DI RESIDENZA
Responsabile di procedimento: BRADANINI LAURA
Responsabile di provvedimento: BRADANINI LAURA
Uffici responsabili
ELETTORALE
Descrizione

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE
La residenza è il luogo dove la persona ha o intende stabilire la dimora abituale.
Ha due sole componenti: la volontà del soggetto e il fatto oggettivo che il luogo prescelto sia il centro delle sue relazioni familiari e sociali.
CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE: LA NORMATIVA

Il Decreto-Legge 9 febbraio 2012 n. 5 convertito in Legge n. 35 del 4/4/2012 “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo” prevede all’art. 5 il “Cambio di residenza in tempo reale” dal 9 maggio 2012. Si riporta di seguito il testo della disposizione di legge.
1. Le dichiarazioni anagrafiche di cui all'articolo 13, comma 1, lettere a), b) e c), del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, sono rese nel termine di venti giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti utilizzando una modulistica conforme a quella pubblicata sul sito istituzionale del Ministero dell'interno. Nella modulistica è inserito il richiamo alle sanzioni previste dall'articolo 76 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, in caso di false dichiarazioni.
2. Le dichiarazioni di cui al comma 1 sono rese e sottoscritte di fronte all'ufficiale di anagrafe ovvero inviate con le modalità di cui all'articolo 38, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.
3. Fermo quanto previsto dagli articoli 5 e 6 del testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, l'ufficiale d'anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni di cui al comma 1, effettua le iscrizioni anagrafiche. Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche e delle corrispondenti cancellazioni decorrono dalla data della dichiarazione.
4. In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano le disposizioni previste dagli articoli 75 e 76 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Ove nel corso degli accertamenti svolti entro il termine di cui al comma 5 emergano discordanze con la dichiarazione resa, l'ufficiale di anagrafe segnala quanto è emerso alla competente autorità di pubblica sicurezza e al comune di provenienza.
5. Entro il termine di cui al comma 6, con regolamento adottato, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, lettera a), della legge 23 agosto 1988, n. 400, su proposta del Ministro dell'interno, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, sono apportate al decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223, le modifiche necessarie per semplificarne la disciplina e adeguarla alle disposizioni introdotte con il presente articolo, anche con riferimento al ripristino della posizione anagrafica precedente in caso di accertamenti negativi o di verificata assenza dei requisiti, prevedendo altresì che, se nel termine di quarantacinque giorni dalla dichiarazione resa o inviata ai sensi del comma 2 non è stata effettuata la comunicazione di cui all'articolo 10-bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, con l'indicazione degli eventuali requisiti mancanti o degli accertamenti svolti con esito negativo, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto in essere alla data della dichiarazione, ai sensi dell'articolo 20 della stessa legge n. 241 del 1990.
5-bis. In occasione di consultazioni elettorali o referendarie, qualora l'ufficiale di anagrafe proceda al ripristino della posizione anagrafica precedente ai sensi del comma 5 in tempi non utili ai fini degli adempimenti di cui all'articolo 32, primo comma, numero 4), del testo unico delle leggi per la disciplina dell'elettorato attivo e per la tenuta e la revisione delle liste elettorali, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1967, n. 223, le conseguenti variazioni alle liste elettorali sono apportate non oltre il quindicesimo giorno antecedente la data della votazione.
6. Le disposizioni del presente articolo acquistano efficacia decorsi novanta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del presente decreto.

LA CIRCOLARE 9 del 27/4/2012 DEL MINISTERO DELL’INTERNO CHIARISCE…..
I MODELLI DA UTILIZZARE
I cittadini potranno effettuare la dichiarazione di residenza utilizzando l’Allegato 1 e la dichiarazione di trasferimento per l’estero utilizzando l’Allegato 2.
LA DICHIARAZIONE POTRA’ ESSERE ACCETTATA SE…
I moduli dovranno essere compilati almeno nella parte obbligatoria e dovranno essere sottoscritti da tutti i componenti maggiorenni del nucleo familiare. E’ obbligatorio inoltre allegare i documenti di riconoscimento di tutte le persone che trasferiscono la residenza.
…INOLTRE, PER GLI STRANIERI:
I cittadini appartenenti a Stati dell’Unione Europea dovranno allegare alla dichiarazione i documenti di cui all’Allegato B, mentre i cittadini di Stati terzi (NON UE) dovranno allegare i documenti di cui all’Allegato A.
COME PRESENTARE LA DICHIARAZIONE
I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l'apposito sportello comunale, ma anche per raccomandata, per fax e per via telematica. Quest'ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Orari ricevimento ufficio anagrafe:

Lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato 10,00-12,30
Martedì 16,00-18,00
L’indirizzo postale del Comune di Cantello è il seguente: Piazza Monte Grappa, 1 – 21050 Cantello.
La casella di posta certificata del Comune di Cantello è la seguente: comunedicantello@postecert.it. L’indirizzo di posta elettronica semplice dedicato alla ricezione delle dichiarazioni anagrafiche è residenza@comune.cantello.va.it
Il numero di fax del Comune di Cantello è 0332 418508.
IL TERMINE PER L’ISCRIZIONE ALLA NUOVA RESIDENZA
il Comune destinatario entro due giorni deve provvedere alla registrazione della dichiarazione. Gli effetti giuridici decorrono dalla data di presentazione.
IL TERMINE PER LA CANCELLAZIONE DALLA VECCHIA RESIDENZA
Il Comune di provenienza deve provvedere alla cancellazione entro due giorni dalla ricezione della comunicazione da parte del Comune di nuova iscrizione; quest’ultimo, nelle more del ricevimento dei dati integrati e corretti della persona, da parte del comune di precedente iscrizione, può rilasciare solo la certificazione relativa alla residenza, allo stato di famiglia limitatamente alle informazioni documentate, e ad ogni altro dato comunque in possesso dell‘ufficio.
GLI ACCERTAMENTI: ATTENZIONE ALLE DICHIARAZIONI !!!!!
Il Comune di nuova iscrizione deve procedere all'accertamento dei requisiti.

Gli accertamenti devono essere svolti entro 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata.

Decorsi i 45 giorni, qualora non vengano comunicati all'interessato gli eventuali requisiti mancanti o gli esiti negativi degli accertamenti svolti (ai sensi dell' art. 10-bis della legge n. 241/1990), quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto in essere alla data della dichiarazione, ai sensi dell'art. 20 della legge n. 241/1990, che disciplina l'istituto del silenzio-assenso.

Qualora l’interessato riceva una comunicazione ai sensi del citato art. 10-bis, entro 10 giorni dal ricevimento della stessa ha diritto di presentare per iscritto le proprie osservazioni, eventualmente corredate da documenti. Alla luce dello stesso art. 10-bis la comunicazione del preavviso di rigetto interrompe i termini del procedimento che iniziano nuovamente a decorrere dalla data di presentazione delle osservazioni o, in mancanza, dalla scadenza del termine di dieci giorni di cui sopra. Nel caso di eventuale mancato accoglimento delle osservazioni, il responsabile del procedimento dovrà indicarne la motivazione nel provvedimento con il quale avvisa l'interessato del definitivo esito dei controlli svolti, nonché del conseguente ripristino della posizione anagrafica precedente.

In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 della norma sopra riportata ribadisce infatti che quanto emerso in termini di discordanze deve essere comunicato, tra l’altro, alla competente autorità di pubblica sicurezza.
 

NOVITA’

CON L’ENTRATA IN VIGORE DEL D. LGS. 16/1/2013 N. 2 IL TAGLIANDO DI AGGIORNAMENTO DELL’INDIRIZZO DELLA PATENTE DI GUIDA NON VIENE PIU’ SPEDITO AL CITTADINO (VIENE SOLAMENTE AGGIORNATA LA BANCA DATI DELLA MOTORIZZAZIONE CIVILE).

SI FA PRESENTE CHE AI SENSI DELL’ART. 5 DEL D.L. 28 MARZO 2014 N. 47 (IN VIGORE DAL 28 MAGGIO 2014) CHIUNQUE OCCUPA ABUSIVAMENTE UN IMMOBILE SENZA TITOLO NON PUO’ CHIEDERE LA RESIDENZA NE’ L’ALLACCIAMENTO AI PUBBLICI SERVIZI IN RELAZIONE ALL’IMMOBILE MEDESIMO E GLI ATTI EMESSI IN VIOLAZIONE DI TALE DIVIETO SONO NULLI A TUTTI GLI EFFETTI DI LEGGE. Unitamente alla dichiarazione di residenza, dovrà essere resa la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante quanto sopra (allegato in calce).



ALLEGATO 1
DICHIARAZIONE DI RESIDENZA


□ Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza

□ Dichiarazione di residenza con provenienza dall’estero. Indicare lo Stato estero di provenienza

□ Dichiarazione di residenza di cittadini italiani iscritti all’AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all’estero) con provenienza dall’estero. Indicare lo Stato estero di provenienza ed il comune di iscrizione AIRE

□ Dichiarazione di cambiamento di abitazione nell’ambito dello stesso comune
□ Iscrizione per altro motivo
(specificare il motivo ………………………………………………………………………)


IL SOTTOSCRITTO


1) Cognome*
Nome* Data di nascita *
Luogo di nascita* Sesso* Stato civile **
Cittadinanza* Codice Fiscale*
Posizione nella professione se occupato: **
Imprenditore Dirigente Lavoratore Operaio
Libero professionista □ 1 Impiegato □ 2 in proprio □ 3 e assimilati □ 4
Coadiuvante □ 5
Condizione non professionale: **
Casilinga □ 1 Studente □ 2 Disoccupato/in cerca di prima occupazione □ 3 Pensionato / Ritirato dal lavoro □ 4 Altra condizione non professionale □ 5
Titolo di studio: **
Nessun titolo/Lic. Elementare □ 1 Lic. Media □ 2 Diploma □ 3 Laurea triennale □ 4 Laurea □ 5 Dottorato □ 6
Patente tipo***
Numero***
Data di rilascio***
Organo di rilascio*** Provincia di***
Targhe veicoli immatricolati in Italia in qualità di proprietario/comproprietario, usufruttuario/Locatario***
Autoveicoli***
Rimorchi***
Motoveicoli***
Ciclomotori***

Consapevole delle responsabilità penali per le dichiarazioni mendaci ai sensi degli art. 75 e 76 DPR 445/2000 che prevedono la decadenza dai benefici e l’obbligo di denuncia all’autorità competente.


DICHIARA

□ Di aver trasferito la dimora abituale al seguente indirizzo :



Comune* Provincia*
Via/Piazza * Numero civico*
Scala Piano Interno

□ Che nell’abitazione sita al nuovo indirizzo si sono trasferiti anche i familiari di seguito specificati :

2) Cognome*
Nome* Data di nascita *
Luogo di nascita* Sesso* Stato civile **
Cittadinanza* Codice Fiscale*
Rapporto di parentela con il richiedente *
Posizione nella professione se occupato: **
Imprenditore Dirigente Lavoratore Operaio
Libero professionista □ 1 Impiegato □ 2 in proprio □ 3 e assimilati □ 4
Coadiuvante □ 5
Condizione non professionale: **
Casilinga □ 1 Studente □ 2 Disoccupato/in cerca di prima occupazione □ 3 Pensionato / Ritirato dal lavoro □ 4 Altra condizione non professionale □ 5
Titolo di studio: **
Nessun titolo/Lic. elementare □ 1 Lic. Media □ 2 Diploma □ 3 Laurea triennale □ 4 Laurea □ 5 Dottorato □ 6
Patente***
Numero***
Data di rilascio***
Organo di rilascio*** Provincia di ***
Targhe veicoli immatricolati in Italia in qualità di proprietario/comproprietario, usufruttuario/Locatario***
Autoveicoli***
Rimorchi***
Motoveicoli***
Ciclomotori***

3) Cognome*
Nome* Data di nascita *
Luogo di nascita* Sesso* Stato civile **
Cittadinanza* Codice Fiscale*
Rapporto di parentela con il richiedente *
Posizione nella professione se occupato: **
Imprenditore Dirigente Lavoratore Operaio
Libero professionista □ 1 Impiegato □ 2 in proprio □ 3 e assimilati □ 4
Coadiuvante □ 5
Condizione non professionale: **
Casilinga □ 1 Studente □ 2 Disoccupato/in cerca di prima occupazione □ 3 Pensionato / Ritirato dal lavoro □ 4 Altra condizione non professionale □ 5
Titolo di studio: **
Nessun titolo/Lic. elementare □ 1 Lic. Media □ 2 Diploma □ 3 Laurea triennale □ 4 Laurea □ 5 Dottorato □ 6
Patente tipo***
Numero***
Data di rilascio***
Organo di rilascio*** Provincia di***
Targhe veicoli immatricolati in Italia in qualità di proprietario/comproprietario, usufruttuario/Locatario***
Autoveicoli***
Rimorchi***
Motoveicoli***
Ciclomotori***

4) Cognome*
Nome* Data di nascita *
Luogo di nascita* Sesso* Stato civile **
Cittadinanza* Codice Fiscale*
Rapporto di parentela con il richiedente *
Posizione nella professione se occupato: **
Imprenditore Dirigente Lavoratore Operaio
Libero professionista □ 1 Impiegato □ 2 in proprio □ 3 e assimilati □ 4
Coadiuvante □ 5
Condizione non professionale: **
Casilinga □ 1 Studente □ 2 Disoccupato/in cerca di prima occupazione □ 3 Pensionato / Ritirato dal lavoro □ 4 Altra condizione non professionale □ 5
Titolo di studio: **
Nessun titolo/Lic. elementare □ 1 Lic. Media □ 2 Diploma □ 3 Laurea triennale □ 4 Laurea □ 5 Dottorato □ 6
Patente tipo***
Numero***
Data di rilascio***
Organo di rilascio*** Provincia di***
Targhe veicoli immatricolati in Italia in qualità di proprietario/comproprietario, usufruttuario/Locatario***
Autoveicoli***
Rimorchi***
Motoveicoli***
Ciclomotori***


□ Che nell’abitazione sita al nuovo indirizzo sono già iscritte le seguenti persone (è sufficiente specificare le generalità di un componente della famiglia):

Cognome * Nome *
Luogo * Data di nascita *

• Non sussistono rapporti di coniugio, parentela, affinità, adozione, tutela o vincoli affettivi con i componenti della famiglia già residente. • Sussiste il seguente vincolo rispetto al suindicato componente della famiglia già residente:




Si allegano i seguenti documenti :


















• Tutte le comunicazioni inerenti la presente dichiarazione dovranno essere inviate ai seguenti recapiti:

Comune Provincia
Via/Piazza Numero civico
Telefono Cellulare
Fax e-mail/Pec


Data ………………. Firma del richiedente

……………………………………


Firma degli altri componenti maggiorenni della famiglia

Cognome e nome ………………………………..

Cognome e nome ………………………………..



Modalità di presentazione


Il presente modulo deve essere compilato, sottoscritto e presentato presso l’ufficio anagrafico del comune ove il richiedente intende fissare la propria residenza, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati sul sito istituzionale del comune per raccomandata, per fax o per via telematica.
Quest’ ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente.
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente sia acquisita mediante scanner e trasmessa tramite posta elettronica semplice.
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.
Il cittadino di Stato non appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’ allegato A).
Il cittadino di Stato appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’ allegato B) .

Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.
_______________________________

* Dati obbligatori . La mancata compilazione dei campi relativi a dati obbligatori comporta la non ricevibilità della domanda .
** Dati d’interesse statistico.
*** Dati d’interesse del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Dipartimento per i trasporti terrestri (art. 116, comma 11, del C.d.S.) .


ALLEGATO 2

DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO DI RESIDENZA ALL’ESTERO



IL SOTTOSCRITTO


1) Cognome*
Nome*
Data di nascita * Luogo di nascita*
Codice fiscale *
Cittadinanza *
Residente in
Comune * Provincia *
Via/Piazza * Numero civico*
Scala Piano Interno

□ unitamente ai seguenti familiari conviventi:

2) Cognome*
Nome*
Data di nascita* Luogo di nascita*
Codice fiscale *
Cittadinanza *
Rapporto di parentela con il richiedente*

3) Cognome*
Nome*
Data di nascita* Luogo di nascita*
Codice fiscale*
Cittadinanza *
Rapporto di parentela con il richiedente *

4) Cognome*
Nome*
Data di nascita* Luogo di nascita*
Codice fiscale*
Cittadinanza *
Rapporto di parentela con il richiedente *

Consapevole delle responsabilità penali per le dichiarazioni mendaci ai sensi degli art. 75 e 76 DPR 445/2000 che prevedono la decadenza dai benefici e l’obbligo di denuncia all’autorità competente.


dichiara

di trasferire la residenza all’estero (Stato* _______________________)


• Tutte le comunicazioni inerenti la presente dichiarazione dovranno essere inviate ai seguenti recapiti:

Via/Piazza Città Stato
Telefono Cellulare
Fax e-mail/Pec


Data ………………. Firma del richiedente

……………………………………


Firma degli altri componenti maggiorenni della famiglia

Cognome e nome ………………………………..

Cognome e nome ………………………………..

Modalità di presentazione e avvertenze


Il presente modulo deve essere compilato, sottoscritto e presentato all’ufficio anagrafico del comune ove il richiedente risiede, ovvero inviato agli indirizzi pubblicati sul sito istituzionale del comune per raccomandata, per fax o per via telematica.
Quest’ ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
e) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
f) che l’autore sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
g) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente.
h) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d’identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

A seguito della presentazione o invio del presente modulo, il richiedente, non cittadino italiano, sarà cancellato dall’anagrafe del comune di residenza per emigrazione all’estero.

Il richiedente cittadino italiano, che intende trasferire la residenza all’estero per un periodo superiore a dodici mesi, può dichiarare il trasferimento di residenza all’estero direttamente al Consolato, oppure, prima di espatriare, può rendere tale dichiarazione al Comune italiano di residenza, utilizzando il presente modello. In tal caso, il cittadino ha l’obbligo di recarsi comunque entro 90 giorni dall’arrivo all’estero al Consolato di competenza per rendere la dichiarazione di espatrio. Il Consolato invierà al Comune di provenienza il modello ministeriale per la richiesta di iscrizione all’Aire (anagrafe degli italiani residenti all’estero). La cancellazione dal registro della popolazione residente (Apr) e l’iscrizione all’Aire, in tal caso, decorrono dalla data in cui l’interessato ha reso la dichiarazione di espatrio al comune e saranno effettuate entro due giorni dal ricevimento del modello consolare.
Se entro un anno il comune non riceve dal Consolato la richiesta di iscrizione all’Aire, sarà avviato il procedimento di cancellazione del richiedente per irreperibilità.

Se invece la richiesta di iscrizione all’Aire viene presentata direttamente al Consolato, come consentito dalla vigente normativa, questa comporterà l’automatica cancellazione dal registro della popolazione residente. La cancellazione dall’Apr e l’iscrizione Aire saranno effettuate dal Comune entro due giorni dal ricevimento del modello consolare (Cons01) e con decorrenza dalla data del ricevimento del modello stesso.
_________________________________
* dati obbligatori


Dichiarazione di residenza – Allegato B: documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati appartenenti all’Unione Europea.


1. Cittadino lavoratore subordinato o autonomo 1

Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) documentazione comprovante la qualità di lavoratore subordinato o autonomo ;*
3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**


2. Cittadino titolare di risorse economiche sufficienti al soggiorno (non lavoratore)

Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) autodichiarazione del possesso di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato. La somma di riferimento corrisponde all’importo dell'assegno sociale che, per il 2012 è di euro 5.577,00 lordi annui. Ai fini dell'iscrizione anagrafica è valutata anche la situazione complessiva personale dell'interessato;*
3) copia di un’assicurazione sanitaria che copra i rischi sanitari sul territorio nazionale, valida per almeno un anno, oppure copia di uno dei seguenti formulari rilasciati dallo Stato di provenienza: E106, E120, E121 (o E 33), E109 (o E 37);*
La T.E.A.M.(Tessera europea di assicurazione malattia) è utilizzabile da chi non intende trasferire la residenza in Italia e consente l’iscrizione nello schedario della popolazione temporanea.
4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

_______________________
1 Art. 7 comma 3 d.lgs. n. 30/2007
Il cittadino dell'Unione, già lavoratore subordinato o autonomo sul territorio nazionale, conserva il diritto al soggiorno di cui al comma 1, lettera a) quando:
a) è temporaneamente inabile al lavoro a seguito di una malattia o di un infortunio;
b) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata dopo aver esercitato un'attività lavorativa per oltre un anno nel territorio nazionale ed è iscritto presso il Centro per l'impiego, ovvero ha reso la dichiarazione, di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, così come sostituito dall'articolo 3 del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297, che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa;
c) è in stato di disoccupazione involontaria debitamente comprovata al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno, ovvero si è trovato in tale stato durante i primi dodici mesi di soggiorno nel territorio nazionale, è iscritto presso il Centro per l'impiego ovvero ha reso la dichiarazione, di cui all'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo 21 aprile 2000, n. 181, così come sostituito dall'articolo 3 del decreto legislativo 19 dicembre 2002, n. 297, che attesti l'immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa. In tale caso, l'interessato conserva la qualità di lavoratore subordinato per un periodo di un anno;
d) segue un corso di formazione professionale. Salvo il caso di disoccupazione involontaria, la conservazione della qualità di lavoratore subordinato presuppone che esista un collegamento tra l'attività professionale precedentemente svolta e il corso di formazione seguito.


3. Cittadino studente (non lavoratore)

Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) documentazione attestante l’iscrizione presso un istituto scolastico o di formazione professionale;*
3) autodichiarazione del possesso di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato. La somma di riferimento corrisponde all’importo dell'assegno sociale che, per il 2012 è di euro 5.577,00 lordi annui. Ai fini dell'iscrizione anagrafica è valutata anche la situazione complessiva personale dell'interessato:*

4) copertura dei rischi sanitari:*
per lo studente che chiede l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente :
copia di un’assicurazione sanitaria che copra i rischi sanitari sul territorio nazionale e valida per almeno un anno o almeno pari al corso di studi o di formazione professionale, se inferiore all’anno o formulario comunitario;

per lo studente che chiede l’iscrizione nello schedario della popolazione temporanea:
T.E.A.M. rilasciata dallo Stato di appartenenza o formulario comunitario;
5) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**


4. Familiare 2 UE di cittadino di cui ai punti precedenti

Documentazione da presentare
1) copia di un documento di identità valido per l'espatrio in corso di validità rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cui si possiede la cittadinanza;*
2) copia degli atti originali, in regola con le norme sulla traduzione e la legalizzazione, di soggiorno (ad es. certificato di matrimonio per il coniuge, certificato di nascita con paternità e maternità per l’ascendente o il discendente);*
L’iscrizione anagrafica del familiare presuppone che il cittadino dell’Unione sia un lavoratore ovvero disponga per se stesso e per i propri familiari di risorse economiche sufficienti al soggiorno secondo i criteri di cui all'art. 29, co.3, lett. b), del d. lgs. 25 luglio 1998, n. 286, rivalutati annualmente.

Tabella esemplificativa
Limite di reddito
Numero componenti
€ 5.577,00 Solo richiedente
€ 8.365,00 Richiedente + un familiare
€ 11.154,00 Richiedente + due familiari
€ 13.942,50 Richiedente + tre familiari
€ 16.731,00 Richiedente + quattro familiari
€ 10.849,80 Richiedente + due o + minori di 14 anni
€ 13.562,25 Richiedente + due o + minori di 14 anni e un familiare

2 Per familiare di cittadino dell’Unione europea s’intende : il coniuge; i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge; gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge (art .2 del d. lgs n. 30/2007).

Per tutti gli ascendenti e per i discendenti ultra 21enni, dichiarazione di vivenza a carico resa dal cittadino dell’Unione in possesso di autonomi requisiti di soggiorno.*


5. Cittadino di Stato non appartenente all’Unione, familiare di cittadino dell’Unione Europea

Documentazione da presentare
1) copia del passaporto;*
2) carta di soggiorno di familiare di cittadino dell’Unione, oppure ricevuta della richiesta di rilascio di carta di soggiorno*.

________________________

* documentazione obbligatoria;

**documentazione necessaria per la registrazione nell’anagrafe del rapporto di parentela e per il rilascio della certificazione.

 

 

Dichiarazione di residenza - Allegato A : documentazione necessaria per l’iscrizione anagrafica di cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea.

 

 

 1. Cittadino in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità

 

 Documentazione da allegare

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità. *

2) copia del titolo di soggiorno in corso di validità.*

3) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

 

 

2. Cittadino in possesso di titolo di soggiorno in corso di rinnovo

 

 Documentazione da allegare

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità.*

2) copia del titolo di soggiorno scaduto.*

3) ricevuta della richiesta di rinnovo del titolo di soggiorno.*

4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

 

 

3. Cittadino in attesa del rilascio del primo permesso di soggiorno per lavoro subordinato

 

 Documentazione da allegare

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità; *

2) copia del contratto di soggiorno presso lo Sportello Unico per l’immigrazione ;*

3) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso di soggiorno;*

4) domanda di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato presentata allo Sportello Unico; *

5) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

 

 

4. Cittadino in attesa del rilascio del permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare

 

 Documentazione da allegare

1) copia del passaporto o documento equipollente in corso di validità;*

2) ricevuta rilasciata dall’ufficio postale attestante l’avvenuta presentazione della richiesta di permesso*;

3) fotocopia non autenticata del nulla osta rilasciato dallo Sportello unico;*

4) copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia.**

 

______________________________________

* documentazione obbligatoria;

**documentazione necessaria per la registrazione nell’anagrafe del rapporto di parentela e per il rilascio della certificazione.

 

DA ALLEGARE, INOLTRE 

MODULO DICHIARAZIONE LEGITTIMA OCCUPAZIONE IMMOBILE

 

 

UTILITA’:

- AGGIORNAMENTO PATENTE E LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE

- DENUNCIA SUPERFICIE TASSABILE AI FINI TARSU

- DISDETTA SERVIZIO SMALTIMENTO RSU

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DENUNCIA SUPERFICIE TASSABILE

TASSA RIFIUTI SOLIDI URBANI

 

Il sottoscritto _________________________________________________________________________

Nato a _________________________________ ( _____)  il ___________________, residente a _______________________________ (CAP. _________) in via _______________________________  n. _________, codice fiscale _______________________________________  tel ___________________

e-mail ____________________________

sotto la propria responsabilità                             DICHIARA

 

che dal ___________________ occupa i locali e/o le aree site in Via _______________________ n. ____

di proprietà ______________________________, destinati all’uso di ____________________________, con una superficie tassabile complessiva di mq. _______, così distinta:

 

 

RIFERIMENTI CATASTALI

(Foglio-mappale-subalterno)

CATEGORIA

(ad esempio: A2, A3, A4, C6, C2)

SUPERFICIE   MQ.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL DENUNCIANTE

Cantello, _____________________                                                            __________________________

 

 

 

 

UFFICIO TRIBUTI

Disdetta Servizio Smaltimento RSU

 

DICHIARAZIONE  SOSTITUTIVA  DI  CERTIFICAZIONE

(Art. 2 Legge 4.1.1968 n. 15 come modificato dall’art. 3, comma 10, Legge 15.5.1997, n. 127)

 

Il sottoscritto …………………………………………………………………………………………….

nato a ……………………….……………………………………….. il  ……………………………….

codice fiscale ………………………………… residente a ………………………………… ( …….)  in Via ………………………..………………. n. ……

a conoscenza delle responsabilità penali cui può andare incontro in caso di false dichiarazioni, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 2 della legge 15/1968 e successive modificazioni ed integrazioni, sotto la propria personale responsabilità

 

DICHIARA

 

Che dal ………………….. ha lasciato i locali di Via …………….……………….. , di proprietà del Sig. ………………………………..  poiché ha trasferito la propria residenza.

A tal fine chiede la cancellazione dal ruolo per l’applicazione della tassa di raccolta e smaltimento Rifiuti Solidi Urbani.

 

Cantello, ………………………….

 

In fede

 

……………………………………..

 

 

 

Chi contattare
Altre strutture che si occupano del procedimento
Conclusione tramite silenzio assenso: si
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: si
Servizio online
Tempi previsti per attivazione servizio online: 31/12/2017
Contenuto inserito il 30-09-2013 aggiornato al 18-01-2016

(1) Log: ricerca
0

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Monte Grappa, 1 - 21050 Cantello (VA)
PEC comunedicantello@postecert.it
Centralino +39.0332.419111
P. IVA 00404280125
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it